Cosa stai cercando?

Ricerca nel Sito

TASI - Tributo sui servizi indivisibili 2016

Descrizione del servizio

Descrizione del servizio

Ai sensi dell’art. 1, comma 639, della Legge 27/12/2013 n. 147, dall’1/1/2014, è istituito il tributo per i servizi indivisibili (TASI), componente dell’imposta unica comunale (IUC), a copertura dei costi dei servizi indivisibili erogati dall’Ente (trasporto pubblico, illuminazione pubblica, manutenzione strade ecc.).
La TASI è disciplinata nei commi da 669 a 679 e comma 687, dell’articolo 1, della suddetta legge 147/2014 e successive modificazioni ed integrazioni e dall’art. 1 del D.L. 6/3/2014, n. 16 convertito con la Legge n. 68 del 2 maggio 2014.
Detta disciplina per l'anno 2016 è integrata dal Regolamento comunale approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 10 del 29/04/2016 e dalla mimetypedelibera di Consiglio Comunale n. 13 del 29/04/2016 che ha confermato le aliquote e detrazioni del 2015.

 

 COME APPLICARE LA TASI PER IL 2016

NOVITA'

DAL 2016  SONO ESENTI DA TASI:

ABITAZIONI PRINCIPALI, REALTIVE PERTINENZE E TUTTE LE ABITAZIONI ASSIMILATE

 

DOVE RICHIEDERE IL CONTEGGIO

NEL MESE DI MAGGIO L'UFFICIO TRIBUTI HA INVIATO  A CASA I CONTEGGI (1^ E 2^ RATA) A TUTTI I CONTRIBUENTI.

AI CONTRIBUENTI IN POSSESSO DI SOLO IMMOBILI ESENTI NON E' STATA INVIATA ALCUNA COMUNICAZIONE


IL VERSAMENTO DELLA 1^ RATA

E' SCADUTO IL 16.06.2016

IL VERSAMENTO DELLA 2^ RATA

SCADE IL 16.12.2016

  

QUANTI HANNO LA NECESSITA' DI RIVEDERE I CONTEGGI  POSSONO RIVOLGERSI ALL'UFFICIO TRIBUTI DURANTE GLI ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO.

L'UFFICIO PUO' ESSERE CONTATTATO  TRAMITE POSTA ELETTRONICA (E-MAIL) all'indirizzo tributicommercio@comunebreda.it o rivolgendosi allo sportello dell’ufficio dal lunedì al venerdì  9.00–12.30, mercoledì 16.00-18.00, sabato 9.00-12.00 - Tel. 0422 600153 (selezione 4).  

 

PRESUPPOSTO DELL’IMPOSTA


Il presupposto impositivo della TASI è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, e di aree edificabili, come definiti ai sensi dell’imposta municipale propria (IMU) di cui all’art. 13 del D.L. n. 201/2001, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 214/2011.

La TASI non trova applicazione per i terreni agricoli e DAL 2016  per l'abitazione principale e relative pertinenze.

Il Comune di Breda di Piave ha confermato le seguenti aliquote:

 

Abitazioni principali (escluse categorie A1, A8, A9) e relative pertinenze C/6, C/2, C/7
(massimo una pertinenza per categoria) possedute dal proprietario o titolare di altro diritto reale
ESENTI 
 
 
Abitazione principale e relative pertinenze con diritto di abitazione ai sensi art. 540 c.c. per il coniuge superstite
 
Abitazione posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata
 
 
Casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio
 
Abitazione (escluse categorie A1, A8, A9) posseduta, e non concessa in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle forze armate e alle forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del corpo nazionale dei vigili del fuoco dal personale appartenente alla carriera prefettizia
  Fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati 2,5 per mille
 
  Unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari 2,5 per mille
  Fabbricati strumentali rurali 1 per mille
 
Abitazioni principali categorie A1, A8, A9 e relative pertinenze C/6, C/2, C/7
(massimo una pertinenza per categoria)
0 per mille
  Aree edificabili, Terreni agricoli 0 per mille
  Altri immobili diversi dai precedenti 0 per mille

 

BASE IMPONIBILE
La base imponibile è quella prevista per l’applicazione dell’IMU.
Quindi, per i fabbricati iscritti in catasto la base imponibile è determinata applicando alle rendite risultanti in catasto, vigenti al 1° gennaio dell’anno di imposizione, rivalutate del 5%, un coefficiente diverso a seconda della categoria catastale (stessi coefficienti dell'IMU):


- 140 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale B, e nelle le categorie C/3, C/4 e C/5;
-   80 per i fabbricati classificati nella categoria catastale A/10;
65 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale D (capannoni, alberghi, cinema, ecc.), ad eccezione degli immobili classificati nella categoria D/5;
-   55 per i fabbricati classificati nella categoria C/1 (negozi).

QUANDO SI DEVE PAGARE

Il pagamento dell'imposta complessivamente dovuta al Comune per l'anno in corso può avvenire in un'unica soluzione entro il 16 giugno 2016, oppure in due rate:

- entro il 16 GIUGNO 2016 prima rata

- entro il 16 DICEMBRE 2016 seconda rata a saldo

COME e DOVE si paga

Il versamento dell'imposta può essere effettuato mediante:

  • MODELLO F24 presso qualsiasi Ufficio Postale o Sportello Bancario (l'utilizzo è completamente gratuito).
    Si fa presente che il codice Ente per il Comune di BREDA DI PIAVE è: "B128".

Il versamento non è dovuto se l'importo annuo dell'imposta è inferiore a € 10,00. 

 

RAVVEDIMENTO OPEROSO per ritardati versamenti

E’ possibile avvalersi dell’istituto del “ravvedimento operoso” per sanare il ritardato versamento della prima rata (scadenza 16/06/2016) pagando:

 - la SANZIONE dello 0,20% del tributo per ogni giorno di ritardo, oltre interessi legali dello 0,20 (dal 01/01/2016) e dello 0,10 (dal 01/01/2017) se la regolarizzazione avviene entro 14 giorni dalla scadenza;

- la SANZIONE del 3% del tributo, oltre interessi legali  dello 0,20 (dal 01/01/2016) e dello 0,10 (dal 01/01/2017) se la regolarizzazione avviene oltre i 14 giorni ma entro 30 giorni dalla scadenza;

- la SANZIONE del 3,33% del tributo, oltre interessi legali  dello 0,20 (dal 01/01/2016) e dello 0,10 (dal 01/01/2017) se la regolarizzazione avviene oltre i 30 giorni ma entro 90 giorni dalla scadenza;

- la SANZIONE del 3,75% del tributo, oltre interessi legali  dello 0,20 (dal 01/01/2016) e dello 0,10 (dal 01/01/2017) se la regolarizzazione avviene entro un anno dalla scadenza. 

 

DICHIARAZIONE TASI

Per l'anno 2016 si considerano valide tutte le dichiarazioni presentate ai fini TASI o delle previgenti IMU e ICI, contenenti tutti gli elementi utili per l'applicazione del tributo. .

Per gli immobili per i quali l'obbligo dichiarativo è sorto dal 1 gennaio 2016 la dichiarazione TASI andrà presentata entro il 30 giugno 2017.

Solamente per tutte le variazioni non soggette ad atto notarile o a registrazione di volture catastali il soggetto passivo è tenuto a presentare apposita dichiarazione su modello ministeriale. Contatti l’Ufficio Tributi per i termini di presentazione e i modelli di dichiarazione o acceda al sito internet comunale www.comunebreda.it dove sono disponibili i modelli.

 


dove andare

Dove andare

Ufficio Tributi - Via Trento e Trieste 26 - 31030 Breda di Piave  - piano 1 


orario

Orario

dal lunedì al venerdì 9,00-12,30; mercoledì 16,00-18,00; sabato 9,00-12,00
Tel. 0422-600153 interno 4 - Fax 0422-600187 Email: tributicommercio@comunebreda.it


Note

Note

Note ....


modulistica

Moduli