Cosa stai cercando?

Ricerca nel Sito

Bonus famiglia

COMUNE DI BREDA DI PIAVE 

IL RESPONSABILE DEL SETTORE

Area n° 3 - Servizi alla Persona

 

Vista la D.G.R. n. 1403 del 17 luglio 2012, con la quale la Regione del Veneto ha approvato il "Programma degli interventi economici straordinari a sostegno delle famiglie con parti trigemellari e delle famiglie con un numero di figli pari o superiore a quattro"

RENDE NOTO

che è stato istituito il cosiddetto:

BONUS FAMIGLIA

Di cosa si tratta?

Di un contributo regionale una tantum destinato a:

- famiglie numerose con numero di figli pari o superiore a quattro;

- famiglie con parti trigemellari;

Altri requisiti:

- cittadinanza italiana o di uno Stato appartenente all’Unione Europea;

- per il cittadino extracomunitario è necessario il requisito del possesso del permesso di soggiorno CE per il soggiornanti di lungo periodo o del permesso di soggiorno della durata non inferiore ad un anno;

- residenza nella Regione del Veneto e nel Comune di Breda di Piave;

- Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) riferito ai redditi dell’anno 2011 non superiore ad € 25.000,00;

A quanto ammonta il Bonus famiglia?

Famiglie numerose:


- con un numero di figli pari o superiore a nove ad € 1.200,00

- con un numero di figli pari a otto ad € 1.000,00

- con un numero di figli pari a sette ad € 900,00

- con un numero di figli pari a sei ad € 800,00

- con un numero di figli pari a cinque ad € 700,00

- con un numero di figli pari a quattro ad € 600,00


Famiglie con parti trigemellari ad € 900,00


Modalità di accesso:

La domanda va presentata all’ufficio Servizi Sociali del Comune, su apposito modulo disponibile presso l’ufficio o sul sito del comune www.comune.bredadipiave.tv.it alla sezione "Servizi ai cittadini" e corredata da:
- copia ISEE relativo ai redditi 2011;

- Fotocopia di un documento di identità del sottoscrittore;

- copia del permesso di soggiorno di ciascun membro del nucleo familiare.

Scadenza: le domande vanno presentate al Comune entro il 28 agosto 2012.
Altre informazioni utili: la Regione assegnerà i contributi ai Comuni fino ad esaurimento del fondo stanziato per l’intervento in oggetto. Il Comune provvederà a redigere una graduatoria dei richiedenti, in base alle quale verranno erogate le somme attribuite dalla Regione.

                                                                                         F.to IL RESPONSABILE DEL SETTORE
                                                                                                         Fedrigo Sandra

Breda di Piave, 23.07.2012