Cosa stai cercando?

Ricerca nel Sito

Chiesa parrocchiale di San Paolo

Chiesa di San PaoloLa data cui risale la costruzione della chiesa parrocchiale di Breda di Piave si perde nei secoli, in quanto i primi cenni di edifici sorti e consacrati a S. Paolo, sul sito dell’attuale chiesa, risalgono al XI secolo.

Rimane ancor oggi infatti come testimonianza di un insediamento feudale del X secolo, poi probabilmente adattato a monastero, l’antico campanile che si erge adiacente all’attuale chiesa. Le origini dell’attuale chiesa risalgono al 1877 quando fu radicalmente restaurata, la consacrazione invece è del 1977. La chiesa parrocchiale del capoluogo è un edificio in stile romanico, a tre navate, al suo interno conserva un pregevole organo callidiano.

Il fonte battesimale sulla navata sinistra è stato costruito nel 1960.

Sopra il fonte battesimale vi è un dipinto su tela raffigurante il sogno di Giacobbe e poco più avanti un altro dipinto che raffigura il sacrificio di Abramo. In fondo alla navata c’è l’altare della Madonna del Rosario.

L’Acquasantiera che c’è nella navata centrale è stata ricavata dal vecchio fonte battesimale del 1569 ed è stata risistemata nel 1989. Gli affreschi del soffitto, inaugurati nel 1903, sono opera del Prof. Beni e rappresentano la conversione di S. Paolo.

San PaoloIn fondo alla navata centrale c’è il presbiterio con uno splendido coro ligneo del 1761 che è stato poi risistemato all’inizio del 1800.

L’altare che vi si trova è stato costruito negli anni tra il 1765 e il 1768 ed è poi stato riconsacrato assieme alla Chiesa nel 1977.

La pala che si trova sopra il baldacchino di stucco rosso e dorato raffigura la Madonna col Bambino tra gli angeli con i Santi Apostoli Pietro, Paolo e Giovanni. Fu dipinta a Venezia nel 1564 dal Maestro Giovanni Pietro Meloni e successivamente è stata rimaneggiata nel 1877 e nel 1890.

Sempre nel presbiterio, sulle pareti laterali, ci sono appese due pale raffiguranti: l’una i Santi Antonio, Valentino, Liberale e Francesco, l’altra la Madonna e i Santi Giuseppe, Gioacchino e Filippo Neri.

Dipinto raffigurante il viaggio di TobiaSono entrambe opera del Carretta e risalgono al 1833.

Sulla navata destra vi è un originale pulpito ligneo proveniente dalla Chiesa di S. Croce del Monastero delle Salesiane di Brescia, donato alla parrocchia di Breda di Piave nel 1989 dalle Ancelle della Carità di Brescia.

L’altare contiene una statua lignea di S. Paolo Apostolo, titolare della chiesa di Breda di Piave. Poco più avanti a destra un dipinto raffigurante il viaggio di Tobia.

In fondo alla navata c’è un altare che è stato costruito da Pietro Longo di Venezia ed è dedicato a S. Antonio da Padova e ai Santi Giuseppe, Giovanni Evangelista, Valentino, Francesco e Liberale.

La sua inaugurazione risale al giorno di Pasqua del 1894. Vi è conservata al suo interno una statua di S.Antonio col Bambino. Merita inoltre una menzione lo slanciato campanile di ben 63 metri.