Cosa stai cercando?

Ricerca nel Sito

Nati per leggere

Da anni la Biblioteca di Breda aderisce al progetto nazionale Nati per leggere, nato nel 1999, che si propone di promuovere la lettura ai bambini dai 0 ai 6 anni. Il progetto si fonda sull'alleanza tra biblioteche e pediatri e negli anni si è concretizzato in tantissime iniziative diverse in tutto il territorio nazionale. E’ stato accertato da numerosi studi scientifici che la lettura ad alta voce da parte di un adulto a favore dei bambini piccoli, contribuisce alla loro crescita armoniosa, sia sul piano intellettivo che sul piano culturale, affettivo e relazionale. La lettura ad alta voce favorisce il successo scolastico dei bambini ed influisce sul loro linguaggio e sulla capacità di comprendere la lettura di un testo scritto all'ingresso a scuola.

Nel 2006 è nato un gruppo di lavoro costituito dalle bibliotecarie dei Comuni di Breda, Paese, Istrana, Ponzano Veneto e Villorba e da alcune pediatre di comunità e dal dirigente del Servizio Igiene e Prevenzione dell’ULSS n.9. che ha iniziato a programmare dei progetti comuni (nel 2007 si è tenuto un convegno regionale su NPL, nel 2012 si è tenuto un convegno "Oltre i confini"). Nel 2008 è stato firmato un protocollo d'intesa tra ULSS e tutte le biblioteche del territorio afferente l'azienda sanitaria.

Nel 2010 questo lavoro di rete ha ottenuto un importante risultato: la nostra rete (Comuni ed ULSS 9 di Treviso) ha partecipato al premio nazionale Nati per leggere, ottenendo il primo premio nella sezione “Reti di libri”; il nostro progetto è stato scelto tra 100 candidature pervenute a questa prima edizione del premio, che ha anche ottenuto  la medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.1. LIBRO OMAGGIO AI BAMBINI RESIDENTIContinuerà l’iniziativa di mandare una lettera a tutti i genitori dei bambini nati nel 2011 nel Comune di Breda invitandoli a venire in biblioteca per ritirare un libro omaggio, in orario di apertura.In quell’occasione sarà possibile spiegare ai genitori il progetto NPL e invitarli a venire ancora in biblioteca con i loro bambini.2.      COLLABORAZIONE CON I PEDIATRI LOCALI, BIBLIOTECHE E ULSSContinuerà la collaborazione con la pediatra locale che già conosce e divulga il progetto e si prenderanno contatti con gli altri pediatri per pensare a delle collaborazioni.Un forma semplice di collaborazione può essere la consegna dei pieghevoli del progetto con il volantino della biblioteca, da mettere a disposizione dei genitori che frequentano lo studio medico.Proseguiranno ovviamente i contatti con le altre biblioteche e con l’ULSS 9.3.      COLLABORAZIONE CON LA SEDE VACCINALENella sede vaccinale di Breda, al vaccino del 5° mese, le operatrici danno ai genitori il pieghevole illustrativo del progetto con dentro il volantino della biblioteca, invitandoli a leggere al piccolo e a rivolgersi alla biblioteca.In seguito, al vaccino del 17° mese, chiedono ai genitori se si sono recati in biblioteca, se leggono qualcosa ai loro bambini, e viene regalato il segnalibro.Inoltre nella sede vaccinale è appeso il poster del Nati per Leggere ed il poster “Un libro per ogni stagione”.La biblioteca fornirà i volantini e andrà a ritirare il poster da appendere anche in biblioteca